Libriamoci


CONSIGLIA UN LIBRO.

Hai letto un libro che ti è particolarmente piaciuto e che in fin dei conti ti ha fatto riflettere, capire, apprezzare o odiare il mondo del lavoro.

Invia con “Lascia un Commento” il titolo, autore, casa editrice e la tua recensione e lo indicheremo in questa pagina.

Letti per voi:

Promemoria italiano (Roberto Napoletano) Ed. Bur Rizzoli. Interesssante prospettica di una Italia che è stata e che può essere. Proprio da leggere.

Non vivrai di solo Inps (Giovanni Palladino e Flavio Felice) Ed. Il Sole 24 Ore. Un viaggio nei meandri della previdenza sociale…con tante, molte … troppe sorprese.

Uscita di Sicurezza (Giulio Tremonti) Ed. Rizzoli. Molto interessante.

Ti amo comunque (Lorenzo Capuano) Ed. Anima Edizioni. Per ottenere un risultato, infatti, non è importante quello che si fa, ma quello che si pensa  si crede, e soprattutto come ci si sente mentre lo si fa!

Il manoscritto ritrovato ad Accra (P.Coelho) Ed. Bompiani. Semplicemente fantastico!!!! Disseta l’anima!!!

Intelligenza emotiva (Daniel Goleman) Ed. BUR Rizzoli. Quinto capitolo “Schiavi della passione” …. profondità estrema.

Lavorare con il cuore (Silvia Tassarotti) Ed. Guerini&Associati. Sii il cambiamento che vuoi vedere nel mondo – Gandhi.

Il piccolo libro dell’Ombra (Robert Bly) Ed. Red. Un aiuto concreto per aiutarci ad aprire il “sacco” che ci potiamo sulle spalle da una vita.

Ladri (Stefano Livadiotti) Ed. Bompiani. Ottimo per chiarirsi le idee nel mondo dell’evasione fiscale.

Chi ha spostato  il mio formaggio (Jonhson Spencer) Ed. Sperling & Kupfer. Ecco come trovare il coraggio per cambiare la propria vita davanti alle scelte importanti.

Il gioco interiore del tennis (Timothy W. Gallowey) Usare la mente per raggiungere l’eccellenza.

Divieto di assumere  (Giampieto Falasca) Ed. Lavoro.  Uno spaccato impietoso del nostro diritto del lavoro e delle tante, troppe, assurdità.

4 risposte a “Libriamoci

  1. Ti amo comunque. L’impegno che ognuno di noi deve prendere verso se stesso anche quando sii sente di aver sbagliato e di esser impotente di fronte alle questioni della vita.

  2. Divieto di assumere – Giampieto Falasca – Edizioni Lavoro – uno spaccato impietoso del nostro diritto del lavoro e delle tante, troppe, assurdità

    • Grazie infinite Simone.
      Se ti fa piacere vuoi fornire qualche idea e approfondimento al blog ?
      Saremo lusingati della tua partecipazione.
      Francesco Geria.

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...