CONVENZIONE INPS, INL, CONFINDUSTRIA, CGIL, CISL, UIL PER LA MISURAZIONE DELLA RAPPRESENTANZA SINDACALE


arton49275

Fonte: INPS

Lo scorso 19 settembre, a Roma, alla presenza del nuovo Ministro del Lavoro e delle Politiche Sociali, Nunzia Catalfo, è stata siglata la Convenzione tra CGIL-CISL-UIL, Confindustria, INL ed INPS, per la misurazione della rappresentanza dei sindacati nelle aziende aderenti a Confindustria.

Nel dettaglio,  la nuova  convenzione ha per oggetto l’attività di raccolta, elaborazione e comunicazione del dato associativo, nonché di raccolta del dato sindacale, al fine di stimare quali siano le sigle sindacali con la maggiore rappresentatività nelle aziende.

Tale analisi risulta fondamentale per la regolazione della disciplina e per l’effettiva validità dei contratti sottoscritti nel settore privato, e risulta importante anche per lo svolgimento dei compiti di controllo da parte delle Amministrazioni pubbliche.

Tale provvedimento, INFATTI, ha dato seguito all’iter di confronto avviato con il Testo Unico sulla Rappresentanza sottoscritto da Confindustria e CGIL, CISL, UIL il data 10 gennaio 2014 e che aveva dettato i nuovi paradigmi per la rappresentanza sindacale interna alle aziende. Con questo nuovo accordo, dunque, le parti intendono affidare:

  • all’INPS il servizio di raccolta, elaborazione e comunicazione del dato associativo;
  • all’INPS e all’Ispettorato Nazionale del Lavoro l’attività di raccolta del dato elettorale;
  • all’INPS l’attività di ponderazione del dato associativo con il dato elettorale.

Per quanto riguarda il dato associativo, ciascun datore di lavoro, attraverso la dichiarazione contributiva UniEmens, indicherà nell’apposita sezione:

  • il codice del contratto collettivo nazionale di lavoro applicato ai dipendenti;
  • il codice dell’Organizzazione sindacale di categoria cui i dipendenti aderiscono;
  • il numero dei lavoratori aderenti alla singola Organizzazione sindacale di
    categoria;
  • il numero degli iscritti appartenenti a unità produttive con più di quindici dipendenti ove siano presenti rappresentanze sindacali aziendali (RSA) ovvero non sia presente alcuna forma di rappresentanza sindacale.

L’INPS provvederà quindi all’elaborazione in forma aggregata dei dati ed ogni anno, entro il 30 aprile dell’anno civile successivo a quello cui si riferisce la raccolta dei dati, sarà trasmetta al Presidente del Comitato di Gestione il risultato relativo al numero dei lavoratori che hanno conferito delega alle Organizzazioni sindacali, distinti per ciascun contratto collettivo nazionale di lavoro e per ciascuna Organizzazione sindacale.

Inoltre, sempre entro il 30 aprile di ogni anno, l’INPS si impegna a mettere a disposizione del Comitato di Gestione, in relazione ad ogni CCNL censito dai propri sistemi di rilevazione UniEmens, il numero dei datori di lavoro che ne dichiarano l’applicazione ed il relativo numero dei dipendenti.

Riguardo al dato elettorale, l’INPS avrà il compito di predisporre un’apposita procedura telematica per l’acquisizione del dato elettorale. L’Ispettorato del lavoro territoriale acquisisce e le informazioni relative ai risultati elettorali di ogni elezione di RSU e trasmette le informazioni.

Entro il 30 aprile dell’anno successivo  l’INPS trasmetterà , al Presidente del Comitato di Gestione, il numero dei lavoratori che hanno preso parte alle elezioni delle RSU rispetto al numero totale degli aventi diritto al voto, distinti per contratto collettivo nazionale di lavoro.

Infine, l’INPS provvederà alla ponderazione, su base percentuale del dato elettorale con il dato associativo sulla base delle seguenti modalità:

  • il dato associativo relativo ad ogni Organizzazione sindacale è determinato sulla
    base del rapporto fra il numero degli iscritti all’Organizzazione sindacale e il
    numero complessivo degli iscritti alle Organizzazioni sindacali;
  • il dato elettorale relativo ad ogni Organizzazione sindacale è determinato sulla base del rapporto fra il numero dei voti validi ottenuti nelle elezioni delle RSU e il numero totale dei voti validamente espressi;
  • la ponderazione del dato associativo con quello elettorale è determinata sulla base
    della media semplice dei risultati dei due dati.

Confindustria e CGIL, CISL, UIL si impegnano, con il presente provvedimento a rendere pubblico, entro il 31 luglio dell’anno successivo il dato della rappresentanza per ogni singolo contratto collettivo nazionale di lavoro riferito a ciascuna organizzazione sindacale.

 

Riferimenti:

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.