SETTORE DELLO SPETTACOLO: AGGIORNAMENTO DELLA DISCIPLINA SUL CERTIFICATO DI AGIBILITÀ


Fonte: Inps

Con Messaggio del 19 aprile 2019 , n. 1612, l’INPS ha fornito chiarimenti in merito alla regolamentazione sanzionatoria in materia di certificato di agibilità per i lavoratori dello spettacolo, alla luce delle più recenti modifiche legislative approvate dal Parlamento con decreto-legge 14 dicembre 2018, n. 135, convertito, con modificazioni, dalla legge 11 febbraio 2019, n. 12.

Nel dettaglio,  la nuova norma prevede che le imprese dell’esercizio teatrale, cinematografico e circense, i teatri tenda, gli enti, le associazioni, le imprese del pubblico esercizio, gli alberghi, le emittenti radiotelevisive e gli impianti sportivi non possano far agire nei locali di proprietà o di cui abbiano un diritto personale di godimento i lavoratori autonomi dello spettacolo, ivi compresi quelli con rapporti di collaborazione che non siano in possesso del certificato di agibilità.

Per le prestazioni svolte dai lavoratori, il certificato di agibilità viene richiesto dai lavoratori medesimi, salvo l’obbligo di custodia dello stesso che è posto a carico del committente.

In caso di inosservanza delle disposizioni sopra indicate, dunque, le imprese sono soggette alla sanzione amministrativa di euro 129 per ogni giornata di lavoro prestata da ciascun lavoratore autonomo.

Ne deriva che:

  • le imprese che si avvalgono di prestazioni di lavoro autonomo o di collaborazione sono sempre obbligate a richiedere il certificato di agibilità a prescindere dalla durata temporale della prestazione;
  • in coerenza con l’assetto della previgente regolamentazione, l’obbligo di richiedere il certificato in parola gravi sempre in capo al datore di lavoro/committente;
  • qualora il committente non coincida con l’impresa/ente presso cui i lavoratori agiscono sarà comunque onere di tale ultimo soggetto richiedere copia del certificato e custodirlo.

Si sottolinea, inoltre, che per le stesse imprese è cessato l’obbligo della richiesta del certificato di agibilità quando le medesime impiegano lavoratori con i quali intrattengono rapporti di lavoro subordinato.

Infine l’INPS  fa presente che, al fine di razionalizzare e semplificare gli adempimenti a cui sono tenuti i datori di lavoro del settore dello spettacolo – anche considerata l’avvenuta delimitazione dell’ambito soggettivo concernente le disposizioni in materia di certificato di agibilità – il legislatore ha abrogato la norma che prevedeva, ai fini del rilascio del certificato di agibilità, per le imprese inadempienti e per le imprese di nuova costituzione la produzione di idonea garanzia.

Inps – Messaggio n. 1612

 

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.