AUTOLIQUIDAZIONE 2018/2019: ISTRUZIONI OPERATIVE


Fonte: Inail

Con Provvedimento del 3 aprile 2019, l’Inail fornisce le istruzioni operative per la gestione dell’autoliquidazione 2018/2019, facendo seguito alle prime indicazioni diramate con precedente Circolare dell’11 gennaio 2019, n. 1.

Dal 1° gennaio 2019, infatti, si applicano le tariffe dei premi delle gestioni “Industria, Artigianato,  Terziario e Altre attività”, la tariffa dei premi speciali unitari artigiani e la tariffa della  gestione  navigazione approvate  con  i  decreti  interministeriali  27  febbraio  2019,  pubblicati il 1° aprile 2019 nel sito del Ministero del lavoro e delle politiche sociali, sezione Pubblicità legale.

Nel dettaglio,  viene stabilito che entro il 16 maggio 2019 il datore di lavoro dovrà:

  • presentare la dichiarazione delle retribuzioni telematica;
  • pagare il premio di autoliquidazione;
  • inviare la comunicazione motivata di riduzione delle retribuzioni presunte tramite il servizio online “Riduzione presunto”.

Si ricorda, inoltre, che il premio annuale di autoliquidazione, anziché in unica soluzione, può essere pagato in quattro rate trimestrali, dandone comunicazione direttamente nella dichiarazione delle retribuzioni.

In applicazione delle disposizioni contenute nella legge n. 145/2018 e dei decreti interministeriali 27 febbraio 2019 di approvazione delle nuove tariffe 2019, gli elementi per il calcolo del premio variati rispetto all’autoliquidazione dell’anno scorso sono:

  • eliminazione del tasso medio ponderato e cessazione polizze “ponderate”;
  • premio supplementare silicosi e asbestosi;
  • addizionale fondo vittime dell’amianto.

In aggiunta a quanto sopra, viene statuito come alcune  riduzioni  si  applichino soltanto al premio di regolazione 2018,  mentre altre sia alla regolazione che al premio di rata 2019. Nel dettaglio:

  • riduzione legge n. 147/2013, art. 1, comma 128 (premi ordinari delle polizze dipendenti, dei premi delle polizze navigazione marittima e dei premi speciali unitari delle polizze artigiani nella misura del 15,81%);
  • riduzione del premio per il settore edile: per l’anno 2018 la riduzione è stata confermata nella misura del 11,50%;
  • riduzione del premio per il settore della piccola pesca costiera e nelle acque interne e lagunari: la riduzione contributiva è fissata sia per la regolazione 2018, sia per la rata 2019 nella misura del 45,07%;
  • sgravi della gestione navigazione per attività di pesca oltre gli stretti, pesca mediterranea e pesca costiera: le imprese armatoriali che esercitano la pesca oltre gli stretti sono esonerate dal versamento dei premi, quelle che esercitano la pesca mediterranea beneficiano dello sgravio dei premi nel limite del 70% e quelle che esercitano la pesca costiera beneficiano della riduzione contributiva nella misura del 45,07%;
  • sgravio Registro Internazionale;
  • incentivi per il sostegno della maternità e paternità e per la sostituzione di lavoratori in congedo (art. 4, comma 3, D.Lgs. n. 151/2001): la riduzione è pari al 50% dei premi dovuti per i lavoratori assunti, fino al compimento di un anno di età del figlio della lavoratrice o del lavoratore in congedo o per un anno dall’accoglienza del minore adottato o in affidamento e si applica sia alla regolazione 2018 sia alla rata 2019;
  • riduzione del premio per i datori di lavoro operanti a Campione d’Italia: 50% del premio, sia per la regolazione 2018 sia per la rata 2019;
  • riduzione del premio per le cooperative agricole e i loro consorzi operanti in zone montane e svantaggiate;
  • riduzione del premio per le cooperative agricole e i loro consorzi;
  • incentivi per assunzioni legge n. 92/2012.

Riduzione premio speciale artigiani in caso di cessazione: Dal 1° gennaio 2019 la riduzione pari a tanti dodicesimi nel loro ammontare per ogni mese solare intero che segue la data di cessazione dell’attività. si applica anche al premio speciale unitario del singolo componente del nucleo artigiano.

Segnaliamo, infine, che è stata  prevista un’apertura scaglionata dei servizi per l’autoliquidazione 2018/2019, a decorrere dal 2 aprile 2019 e sino al 21 aprile 2019, in relazione all’esigenza di effettuare ulteriori controlli per alcune tipologie di polizze al fine di ridurre nei limiti del possibile eventuali incongruenze nel passaggio dalle vecchie alle nuove tariffe.

 

INAIL, Istruzioni operative 3 aprile 2019

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.