AUTOLIQUIDAZIONE 2019: DISPOSTO IL DIFFERIMENTO DEI TERMINI


Fonte: Inail

Con Circolare dell’11 gennaio 2019, n. 1, l’Inail fornisce le prime indicazioni in relazione al differimento dei termini per l’autoliquidazione 2019, a seguito delle novità introdotte dalla Legge di bilancio 2019 che, tra le altre misure di interesse per l’Istituto, ha previsto le necessarie coperture finanziarie per consentire la revisione delle Tariffe dei premi Inail oggetto dell’applicazione della riduzione prevista dall’articolo 1, comma 128, della legge 27 dicembre 2013, n. 147.

Nel dettaglio, per espressa previsione dell’articolo 1, comma 1125, della citata legge di bilancio, per l’autoliquidazione 2018/2019:

  1. il termine del 31 dicembre 2018 entro cui l’Istituto rende disponibili al datore di lavoro gli altri elementi necessari per il calcolo del premio assicurativo con modalità telematiche è differito al 31 marzo 2019;
  2. il termine del 28 febbraio 2019 per la presentazione telematica delle dichiarazioni delle retribuzioni 2018 tramite i servizi “Alpi online”, “Invio telematico dichiarazione salari” e “Invio delle retribuzioni e calcolo del premio”, per comunicare la volontà di avvalersi del pagamento in quattro rate e per chiedere la riduzione prevista dall’articolo 1, commi 780 e 781, della legge 27 dicembre 2006, n. 296 a favore delle imprese artigiane, è differito al 16 maggio 2019;
  3. il termine del 16 febbraio 2019 entro cui inviare la comunicazione motivata di riduzione delle retribuzioni presunte è differito al 16 maggio 2019;
  4. il termine del 16 febbraio 2019 previsto per il versamento tramite F24 e F24EP dei premi ordinari della polizza dipendenti, dei premi speciali unitari artigiani e dei premi relativi al settore marittimo, sia per il pagamento in unica soluzione che per il pagamento della prima rata, è differito al 16 maggio 2019.

Diversamente, in caso di pagamento in quattro rate del premio di autoliquidazione, il premio deve essere diviso in quattro rate, ma le prime due confluiscono nella rata con scadenza 16 maggio 2019, pertanto si avrà:

  • 1° rata: 16 maggio 2019 pari al 50% del premio, senza maggiorazione di interessi;
  • 2° rata: 16 agosto 2019 pari al 25% del premio, differita di diritto al 20 agosto 20194 con maggiorazione degli interessi;
  • 3° rata: 18 novembre 2019 pari al 25% del premio, con maggiorazione degli interessi.

A norma dell’articolo 1, comma 1126, della legge di bilancio 2019, inoltre, si sottolinea che la riduzione contributiva per il settore edile, dal 1° gennaio 2019, non si applica più ai premi assicurativi Inail.

Ancora, in conseguenza del differimento dell’autoliquidazione al 16 maggio 2019, le imprese artigiane che dovessero cessare l’attività tra il 1° gennaio e il 16 maggio 2019 devono versare il premio anticipato a titolo di rata rapportato ai mesi di effettiva attività esercitata nello stesso periodo.

 Infine, con riferimento al versamento dei premi per i lavoratori somministrati, viene sottolineato che i premi relativi al 4° trimestre 2018, determinati con i tassi medi previsti dalle tariffe approvate con decreto ministeriale 12 dicembre 2000, non sono interessati dal differimento al 16 maggio 2019, pertanto le società di somministrazione devono versare detti premi entro il 18 febbraio 2019.

Circolare Inail n. 1/2019

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.