L’ORARIO DI LAVORO NELL’AUTOTRASPORTO: LA POSIZIONE DELLA GIURISPRUDENZA


Fonte: Tribunale di Milano

Con Ordinanza del 13 novembre 2017, la Sezione Lavoro del Tribunale di Milano, accertando l’illegittimità del licenziamento comminato nei confronti un autista in ragione dello scorretto e strumentale utilizzo del tachigrafo digitale, statuisce che è parte dell’orario di lavoro il tempo dedicato dall’autotrasportatore alla vigilanza delle attività di carico e scarico della merce.

Nel caso di specie, un lavoratore, inquadrato con la qualifica di conducente, ha  impugnato il licenziamento disciplinare intimato dal datore di lavoro, in seguito a numeri provvedimenti disciplinari, in ragione del fatto che il conducente, in numerose occasioni, avrebbe posizionato il tachigrafo in modalità “lavoro” anziché in modalità “disponibilità” durante le fasi di carico e scarico del mezzo mediante utilizzo della la ribalta, e, pertanto, senza alcuna partecipazione attiva da parte dell’autista alle relative operazioni.

Dal quadro delineato deriva che la questione alla base del ricorso in oggetto riguardi l’esatto inquadramento giuridico del tempo durante il quale il conducente non partecipi attivamente alle operazioni di carico e scarico delle merci.

Sul punto, quindi, il giudice di merito afferma che, secondo quanto previsto dal D.Lgs. n. 234/2007 e dall’articolo 11 del CCNL di settore, il tempo delle operazioni di carico e scarico con ribalta è configurabile come orario di lavoro, ricomprendendosi in tale fase l’attività di sorveglianza delle operazioni di carico e scarico, i periodi in cui il lavoratore mobile non può disporre liberamente del proprio tempo, i periodi di attesa per carico e scarico, qualora non se ne conosca in anticipo la durata.

Inoltre, la corte osserva che per espressa previsione dell’art. 30 del CCNL e del Protocollo relativo alla procedura di carico e scarico adottato dall’azienda, sussiste una precisa responsabilità del conducente in ordine al contenuto del mezzo condotto, anche in relazione ad eventuali smarrimenti e danni ad esso imputabili.

Ordinanza del Tribunale di Milano del 13 novembre 2017

 

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.