DENUNCIA DI INFORTUNIO PER EVENTI ANCHE SOLO DI UN GIORNO: LE ISTRUZIONI INAIL


Fonte: Inail

Con Circolare del 12 Ottobre 2017, n. 42, l’Inail fornisce le istruzioni operative per la gestione del nuovo obbligo di denuncia di infortunio, decorrente dal 12 ottobre 2017, per eventi che comportino una prognosi anche solo di un giorno, oltre a quello dell’infortunio stesso, decorrente dal 12 ottobre 2017, come disposto dall’art. 3, comma 3-bis, del decreto legge 30 dicembre 2016, n. 2442 convertito, con modificazioni, dalla legge 27 febbraio 2017, n. 19, in modifica dell’ articolo 18, comma 1–bis, del decreto legislativo 9 aprile 2008, n. 81, e successive modificazioni.

Nel dettaglio, la novità impone a tutti i datori di lavoro, compresi i datori di lavoro privati di lavoratori assicurati presso altri Enti o con polizze private, nonché ai soggetti abilitati a intermediazione, a decorrere dal 12 ottobre 2017, l’obbligo di comunicare in via telematica all’Inail, nonché per loro tramite al sistema informativo nazionale per la prevenzione nei luoghi di lavoro di cui all’articolo 86 , entro 48 ore dalla ricezione del certificato medico, a fini statistici e informativi, i dati e le informazioni relativi agli infortuni sul lavoro che comportino un’assenza dal lavoro di almeno un giorno, escluso quello dell’evento.

Con la suddetta Circolare, dunque, l’Inail rende noto che è disponibile ai datori di lavoro assicurati all’Istituto e ai datori di lavoro privati di lavoratori assicurati presso altri enti o con polizze private, nonché ai loro intermediari, il nuovo servizio telematico “Comunicazione di infortunio”, quale esclusivo strumento per l’invio della comunicazione di infortunio occorso ai propri dipendenti nonché ai soggetti a essi equiparati che comportino un’assenza dal lavoro di almeno un giorno, escluso quello dell’evento.

Il servizio on line, a cui i datori di lavoro interessati e gli intermediari posso accedere con le credenziali già in loro possesso, risulta differenziato rispetto al settore di appartenenza del datore di lavoro, anche in base alle modalità di gestione dell’assicurazione, e riguarda le seguenti gestioni:

  • gestione industria, artigianato, servizi e pubbliche amministrazioni titolari di posizione assicurativa territoriale (Pat),
  • gestione per conto dello Stato;
  • settore navigazione marittima, titolari di posizione assicurativa navigazione (Pan);
  • gestione agricoltura;
  • datori di lavoro privati di lavoratori assicurati presso altri enti o con polizze private.

Diversamente, qualora per eccezionali e comprovati problemi tecnici non fosse possibile l’inserimento on line delle comunicazioni di infortunio, le stesse dovranno essere inviate esclusivamente tramite posta elettronica certificata (Pec), utilizzando il modello scaricabile sul portale dell’Inail – alla casella di posta elettronica certificata della competente Sede locale dell’Inail, individuata rispetto al domicilio dell’infortunato e allegando la copia della schermata di errore restituita dal sistema e ostativa all’adempimento in argomento.

Si segnala, infine, che il mancato rispetto dei termini previsti per l’invio della comunicazione d’infortunio di un solo giorno a fini statistici e informativi, di cui all’art. 18 comma 1, lettera r), del decreto legislativo 9 aprile 2008, n. 81, e successive modificazioni, determinerà l’applicazione della sanzione amministrativa pecuniaria da 548,00 a 1972,80 euro di cui all’articolo 55, comma 5, lettera h) del medesimo decreto legislativo.

 

Circolare Inail del 12 Ottobre 2017, n. 42

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.