MANCATA SOPPRESSIONE DEL POSTO DI LAVORO E ILLEGITTIMITÀ DEL LICENZIAMENTO PER G.M.O.


CassazioneFonte: Corte di Cassazione

Con la Sentenza del 6 dicembre 2016, n. 24983, la Cassazione ha ritenuto illegittimo il licenziamento erogato nei confronti del dipendente le cui mansioni non vengono soppresse ma trasferite su un libero professionista, operante in regime di mono-committenza per la società.

La Suprema Corte statuisce l’insussistenza di crisi economica dalla società, intesa come motivo del recesso, nonché l’inesistenza della soppressione del posto di lavoro, in considerazione dell’attribuzione delle attività lavorative del dipendente cessato ad altro soggetto terzo.

Corte di Cassazione, Sentenza del 6 dicembre 2016, n. 24983

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...