ASSUNZIONI LAVORATORI DISABILI: LE AGEVOLAZIONI SPIEGATE DALL’INPS.


Lavoro-disabiliFonte: Inps

In ottemperanza di quanto previsto dall’art. 13 della Legge del 12 marzo 1999, n. 68, così come modificato dall’art. 10 del D. Lgs. del 14 settembre 2015, n. 51, l’Inps con la Circolare n. 99 del 13 giugno 2016 fornisce le istruzioni operative per la gestione dell’Incentivo all’assunzione di lavoratori affetti da disabilità.

La domanda per la fruizione del nuovo incentivo va presentata attraverso specifiche procedure telematiche Inps (DiResCo) e solo a seguito dei controlli Inps, e conseguente rilascio dell’autorizzazione, il datore di lavoro potrà usufruire dell’agevolazione mediante conguaglio nelle denunce contributive mensili o, in caso di lavoratori agricoli nei DMAG trimestrali.

Per i datori di lavoro che operano con il sistema UniEmens è possibile conguagliare i periodi correnti dal periodo di competenza di giugno 2016; invero, per il recupero del periodo dal mese di gennaio 2016 al mese di maggio 2016, sarà possibile segnalare l’assunzione, quindi lo sgravio, entro il 16 settembre 2016, sempre attraverso il sistema UniEmens.

In riferimento alla natura del beneficio, ai destinatari , ai requisiti per la fruizione ed alla durata, si rimanda alla tabella di seguito:

TIPOLOGIA DI LAVORATORE TIPOLOGIA DI RAPPORTO DI LAVORO MISURA DELL’INCENTIVO DURANTA DELL’INCENTIVO
1) Disabilita’ > al 79% tempo indeterminato 70% retribuzione imponibile lorda mensile 36 mesi
2) Disabilita’ compresa tra il 67% ed il 79% tempo indeterminato 35% retribuzione imponibile lorda mensile 36 mesi
3) Disabilità psichica o intellettuale > al 45% a) tempo indeterminato               b) tempo determinato > a 12 mesi 70% retribuzione imponibile lorda mensile a) 60 mesi                       b) per tutta la durata del rapporto di lavoro

L’incentivo è fruibile anche per i rapporti di lavoro subordinato instaurati con una cooperativa di lavoro, ex L. 142/2001, per i rapporti di lavoro a domicilio, per le assunzioni a tempo indeterminato a scopo di somministrazione (eccezion fatta per i periodi in cui il lavoratore non risulta somministrato presso nessun datore di lavoro).

I requisiti cui è subordinata la fruizione dell’incentivo, sul fronte datoriale, sono:

  • regolarità contributiva di cui all’art. 1, commi 1175 e 1176 della L. 296/2006;
  • rispetto delle condizioni generali in materia di fruizione degli incentivi;
  • realizzazione dell’incremento netto di occupazione (U.L.A.), rispetto alla media dell’anno precedente alla trasformazione o all’assunzione;
  • generali condizioni di compatibilità con il mercato interno, così come dall’art. 33, Capo I del Regolamento CE n. 651/2014 (De Minimis).

E’ consentita la cumulabilità con altri incentivi, purché aventi natura di riduzione contributiva, in misura non superiore al 100% dei costi salariali. Con riferimento allo sgravio contributivo biennale, così come previsto dalla L. 208/2015, c.d. “BIEN”, il cumulo dei benefici non ha limitazioni di alcuna natura, non essendo quest’ultimo beneficio menzionato nella normativa europea.

L’incentivo può essere ottenuto attraverso l’Istanza “151-2015”, tramite la DiResCO. L’Istanza deve indicare i dati del lavoratore, la tipologia di disabilità, la tipologia di assunzione operata e la durata, ammesso che vi sia, l’importo delle retribuzioni annuali lorde ed il numero di mensilità. A seguito della presentazione dell’Istanza, l’Inps si riserva 5 giorni per verificare la disponibilità delle risorse finanziarie adibite per lo sgravio di cui detto sinora ed in caso di accettazione la comunica tramite la DiResCo, assicurando la quota riferita al determinato rapporto di lavoro per cui si è fatta richiesta. In caso non l’abbia fatto, il datore di lavoro provvede alla trasformazione o all’assunzione del lavoratore disabile entro 7 giorni dalla data di comunicazione di possibilità di fruizione dello sgravio. Entro 14 giorni dalla data di comunicazione di accettazione da parte dell’Inps, il datore ha obbligo di comunicare la stipulazione del contratto, nel caso non fosse ancora avvenuta.

Il codice di autorizzazione relativo all’incentivo per l’assunzione di lavoratori disabili è il “2Y”; il datore di lavoro indicherà nell’UniEmens il codice previsto per il tipo di rapporto: in caso di disabilità di cui al p.to 1 della tabella il codice è il “DI79”, in caso di disabilità di cui al p.to 2 della tabella il codice sarà “DI67”, in caso di disabilità di cui al p.to 3 della tabella il codice sarà “DI45”.

In caso di DMAG, i codici da inserire nel modello stesso sono, rispettivamente, come da tabella riepilogativa di cui sopra, in relazione alla tipologia di disabilità, “D1”, “D2” e “D3”.

Circolare Inps del 13 giugno 2016, n. 99

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...