CIGO: CRITERI DI APPROVAZIONE E NUOVI ADEMPIMENTI.


cassa-integrazione-e-periodo-di-prova-450x270FONTE: Ministero del Lavoro e delle Politiche Sociali

Il Decreto Ministeriale del 15 aprile 2016, n. 95442, il Ministero del Lavoro definisce i criteri oggettivi necessari all’approvazione dei programmi di Cassa Integrazione Guadagni Ordinaria.

Oltre agli ordinari adempimenti, sarà necessario fornire una relazione tecnica che accompagni ogni domanda di fruizione del beneficio che dimostri la legittimità della temporanea sospensione o riduzione delle lavorazioni aziendali.

La relazione tecnica dettagliata consentirà all’impresa di documentare con elementi oggettivi, differenti a seconda della causale per cui viene richiesto l’uso dell’ammortizzatore.

In caso di mancanza del lavoro o di commesse sarà necessario allegare la documentazione relativa al bilancio e al fatturato; in caso di crisi di mercato sarà necessario fornire un report che attesti l’andamento degli ordini e delle commesse, i dati di bilancio e fatturato, gli indicatori finanziari di bilancio, il contesto economico e produttivo del singolo settore e la congiuntura negativa che interessa il mercato finanziario.

In presenza di periodi di sospensione del lavoro per fine cantiere, fine lavoro o fine fase lavorativa, l’autocertificazione dovrà contenere l’indicazione della durata prevista e la fine dei lavori o della fase lavorativa e, se necessario, il contratto sottoscritto con il committente che attesti la fine dei lavori oppure il verbale del direttore dei lavori attestante la fine della fase lavorativa.

In caso di mancanza di materie prime o componenti l’autocertificazione dovrà riportare le procedure di stoccaggio e la data di inoltro dell’ordine delle materie prime non pervenute.

Nel caso di eventi meteo la relazione dovrà indicare precisamente la tipologia dell’evento, i danni provocati ed alla stessa verranno allegati i bollettini meteo rilasciati da organi accreditati. Medesimi allegati, seppur emananti dalle Autorità competenti, dovranno essere forniti dalle aziende che richiedono la fruizione della Cigo in caso di incendi, alluvioni, sisma, crolli, assenza di energia elettrica.

Infine, in caso di guasti ai macchinari sarà necessario dimostrare la costante manutenzione avvenuta nel tempo e l’attestazione dell’impresa recatasi in loco per la riparazione del danno.

L’Inps si riserva di richiedere, se necessario, ulteriore documentazione probatoria dell’evento, entro 15 giorni dalla data in cui è stata prodotta la domanda.

Decreto Ministeriale del 15 aprile 2016, n. 95442

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...