SOSPENSIONE FERIALE PER LE AMMISSIONI DEI CREDITI DI LAVORO ALLO STATO PASSIVO.


Processo lavoroFONTE: Cassazione

La Prima Sezione della Suprema Corte di Cassazione ha richiesto un nuovo intervento delle Sezioni Unite sull’applicabilità della sospensione feriale dei termini processuali ai giudizi aventi ad oggetto l’insinuazione di crediti di lavoro allo stato passivo del fallimento.

La Prima Sezione civile esplicita, nuovamente, il principio secondo cui la natura sostanziale di una causa di lavoro prevale sulla forma del processo, con conseguente inapplicabilità della sospensione feriale nei giudizi in cui sono in discussione crediti di lavoro, sì da assicurare un rapido soddisfacimento.

Secondo l’Ordinanza, “queste esigenze non ricorrono però in un procedimento avente ad oggetto l’ammissione di crediti di lavoro allo stato passivo del fallimento, atteso che, quali che siano i suoi tempi di definizione, all’accoglimento della domanda, che è di mero accertamento, consegue il diritto del lavoratore a partecipare al concorso e non già ad ottenere l’immediato pagamento del credito ammesso: il credito verrà soddisfatto, al pari di ogni altro creditore insinuato, solo nel caso, e nei limiti, in cui vi sia capienza nell’attivo e solo all’esito della formazione e dell’approvazione di eventuali piani di riparto parziali o di quello finale».

La Corte sostiene che “non comporta alcun vantaggio per il lavoratore, ma, al contrario lo sfavorisce rispetto a tutti gli altri creditori, precludendogli di usufruire di un maggior termine per impugnare il provvedimento di esclusione dallo stato passivo pur in difetto di quelle esigenze di speditezza che giustificano l’inapplicabilità della sospensione feriale nelle ordinarie controversie di lavoro”.

Qualora le Sezioni Unite siano concordi con quanto sentenziato dalla Prima sezione, la sospensione feriale dei termini si applicherà a tutti i giudizi di impugnazione dello stato passivo, compresi quelli aventi ad oggetto l’accertamento di crediti di lavoro, ponendo fine ad una comprovata disparità.

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...