INFORTUNI E MALATTIE PROFESSIONALI: DAL 22 MARZO 2016 I CERTIFICATI MEDICI VIAGGIANO ON LINE.


imagesCA5YHIJAFonte: Inail

Con la Circolare del 21 marzo 2016, n. 10, l’Inail fornisce chiarimenti concernenti le nuove modalità di trasmissione della documentazione finalizzata alla denuncia degli infortuni sul lavoro e delle malattie professionali, così come stabilito a seguito delle modifiche apportate con l’art. 21 del Decreto Legislativo del 14 settembre 2015, n.121.

Il nuovo art. 53 D.P.R. 1124/1965, modificato dall’art. 21 di cui sopra, stabilisce che, dal 22 marzo, qualsiasi medico presti la prima assistenza ad un lavoratore vittima di infortunio sul lavoro o di malattia professionale è obbligato a rilasciare il certificato, ai fini di denuncia dell’evento, a trasmetterlo in via telematica all’Istituto, contestualmente alla sua compilazione.

Nel rispetto delle disposizioni previste dal Decreto Legislativo del 30 giugno 2003, n. 196, i dati delle certificazioni vengono resi disponibili in via telematica ai soggetti sui cui pende l’obbligo di denuncia.

A tal proposito, il Ministero della Salute, con la Circolare del 17 marzo 2016, n. 7348 stabilisce che l’obbligo di denuncia non è riferibile a tutti i medici iscritti all’Ordine di competenza e che occasionalmente potrebbero, in situazioni di natura emergenziale, essere chiamati ad intervenite per prestare primo soccorso; invero, il riferimento a qualunque medico va limitato alla sola richiesta di intervento professionale purché rientrante in una prestazione definibile come “prima assistenza”, laddove intesa come prestazione professionale rientrante nell’ambito di procedure organizzative strutturate per fornire assistenza medica, anche solamente di base. L’obbligo si considera assolto qualora la compilazione del certificato, assieme al conseguente invio, sia avvenuta entro le ore 24 del giorno successivo all’intervento di prima assistenza.

Il datore di lavoro resta obbligato a trasmettere denuncia dell’evento all’Inail, entro due giorni in caso di infortunio sul lavoro ed entro cinque giorni – dalla data in cui ne è venuto a conoscenza – in caso di malattia professionale, pur venendo esonerato dall’obbligo di trasmissione del certificato medico al quale, come sopra, provvederà il medico.
La certificazione medica viene resa disponibile dall’Inail attraverso la funzione “Ricerca certificati medici”, all’interno del servizio on-line “Denuncia di infortunio/MP/SA”.

Così come stabilito dall’art. 52 del D.P.R. 1124/1965, il lavoratore è obbligato a dare immediata notizia di qualsiasi infortunio che gli accada, anche se di lieve entità, al proprio datore di lavoro e a denunciare la malattia professionale entro quindici giorni dalla sua manifestazione .                                                               Il lavoratore, pertanto, è tenuto a fornire al datore di lavoro il numero identificativo del certificato, la data di emissione ed i giorni di prognosi relativi all’evento.

Circolare del 21 marzo 2016, n. 10

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...