DIMISSIONI: ECCO LA NUOVA PROCEDURA DI CONVALIDA CHE SARA’ OPERATIVA DAL 12 MARZO 2016


Fonte: Gazzetta Ufficiale

Pubblicato nella Gazzetta Ufficiale – Serie Generale – dell’11 gennaio 2016, n. 7 il Decreto del Ministero del Lavoro e delle Politiche Sociali del 15 dicembre 2015 concernente le modalità di comunicazione delle dimissioni e della risoluzione consensuale dei rapporti di lavoro.

Il Decreto è emanato a seguito delle novità introdotte dall’ art. 26 del decreto legislativo 14 settembre 2015, n. 151, che, nell’attuare quanto stabilito dalla Legge Delega n. 183/2014 (art. 1, comma 6, lettera g), sancisce e disciplina le nuove modalità di convalida delle dimissioni – o della risoluzione consensuale – alla quale tutti i lavoratori dipendenti e parasubordinati dovranno attenersi.

Viene pertanto diffuso il formato grafico del modulo da compilare, rigorosamente on-line, e sono stabilite le modalità di accreditamento (in pratica una doppia procedura) e le fasi di accesso ai siti dell’Inps e del Ministero del Lavoro al fine di poter avviare e completare l’intera procedura.

La procedura si attua in tre fasi:

Fase 1: il lavoratore, se non assistito da un soggetto abilitato, deve:

  1. richiedere, se ancora non in suo possesso, il codice PIN I.N.P.S. all’Istituto;
  2. creare un’utenza, se ancora non in suo possesso, per l’accesso al
  3. portale “ClicLavoro”.

Fase 2: il lavoratore, in autonomia o con l’assistenza di un soggetto abilitato può accedere tramite il portale lavoro.gov.it:

  1. al form on-line per la trasmissione della comunicazione;
  2. alla pagina di ricerca e selezione di una comunicazione, per l’invio di una revoca;

Fase 3: nell’ultima fase si procederà:

  1. nel caso di adempimento eseguito con il supporto di un soggetto abilitato si procederà alla firma digitale del modulo prodotto con i dati delle dimissioni/risoluzione consensuale o revoca degli stessi;
  2. alla trasmissione del modulo di dimissioni/risoluzione consensuale/revoca al datore di lavoro e alla Direzione territoriale del lavoro competente.

In riferimento a quanto contenuto nel decreto, il nuovo modulo sembra venga trasmesso ai datori esclusivamente a mezzo posta PEC (nel formato grafico – nella sezione 2 “Datore di Lavoro” non risulta presente un campo in cui indicare tale indirizzo di posta elettronica).

Il Decreto Ministeriale del 15 dicembre 2015 entra in vigore da oggi 12 gennaio 2016, ma si rimane in attesa delle necessarie istruzioni operative. La procedura entrerà a pieno regime fra 60 giorni e quindi dal 12 marzo 2016.

Decreto Ministeriale del 15 dicembre 2015

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...