FONDO BILATERALE RESIDUALE: LE ISTRUZIONI OPERATIVE PER ACCEDERE ALLE PRESTAZIONI.


Fonte: Inps

Con il Messaggio del 28 dicembre 2015, n. 7637 l’Inps diffonde le prime istruzioni operative attinenti al Fondo di solidarietà residuale dopo le novità introdotte dal Decreto Legislativo 14 settembre 2015, n. 148.

L’art. 28 del D.lgs. citato, disciplina il Fondo di solidarietà residuale – già previsto dall’abrogato comma 19, art. 3, della l. 92/2012 (Riforma Fornero) disponendo che nei riguardi dei datori di lavoro che occupano mediamente più di quindici dipendenti, appartenenti a settori, tipologie e classi dimensionali non rientranti nel campo di applicazione della normativa in materia di cassa integrazione guadagni ordinaria o straordinaria e per i quali non sono stati istituiti fondi di solidarietà bilaterali, opera fino al 31 dicembre 2015 il Fondo di solidarietà residuale istituito con D.I. n. 79141/2014.

Il citato art. 28, al comma 4, dispone inoltre che, con decreto interministeriale da adottarsi entro 30 giorni dalla data di entrata in vigore del d.lgs. 148/2015, la disciplina del fondo di solidarietà residuale debba adeguarsi, a decorrere dal 1° gennaio 2016, alle disposizione del medesimo decreto legislativo.

L’art. 29, comma 1, infine, dispone che il Fondo residuale di cui all’art. 28, assume la denominazione di Fondo di integrazione salariale a decorrere dal 1° gennaio 2016.

Gli artt. 1 e 4 del D.I. n. 79141 del 7 febbraio 2014, stabiliscono che il Fondo è istituito presso l’INPS, con lo scopo di assicurare una tutela in costanza di rapporto di lavoro garantendo, in relazione alle causali previste dalla normativa in materia di cassa integrazione guadagni ordinaria e straordinaria, con esclusione della cessazione anche parziale di attività, la prestazione di un assegno ordinario di importo pari all’integrazione salariale.

L’art. 2 del D.I. n. 79141/2014, dispone che il Fondo è gestito da un Comitato amministratore da nominarsi con decreto del Ministro del Lavoro e delle Politiche Sociali con il compito, tra gli altri, di deliberare la concessione degli interventi e dei trattamenti garantiti dal Fondo.

Quanto sopra premesso, l’Istituto comunica che a decorrere dal 18 dicembre 2015 può considerarsi perfezionata la piena operatività del Fondo, e pertanto, con il messaggio qui in esame, oltre alle necessarie istruzioni operative, viene specificato che da tale data possono essere presentate le domande di accesso alle prestazioni garantite dal Fondo residuale.

Messaggio Inps del 28 dicembre 2015, n. 7637.

 

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...