LAVORO IN EDILIZIA: SENZA SORVEGLIANZA MEDICA E FORMAZIONE PREVENTIVA SCATTA LA SOSPENSIONE DELL’ATTIVITA’


ediliziaFonte: Ministero del Lavoro

Il Ministero del Lavoro con la nota n. 19570 del 16 novembre 2015, facendo seguito alla circolare n. 26/15 e n. 33/09, ha ribadito che gli adempimenti in materia di sorveglianza sanitaria, formazione e informazione, rappresentano condizione per la revoca del provvedimento di sospensione dell’attività imprenditoriale solo nel settore dell’edilizia. Ferma restando l’adozione della prescrizione obbligatoria, ai fini della revoca del provvedimento per la sorveglianza sanitaria è necessaria l’effettuazione della visita medica.

Per gli obblighi di formazione ed informazione, invece, alla luce dell’accordo Stato Regioni del 21 dicembre 2011 (punto 10), il provvedimento potrà essere revocato se l’attività formativa del personale da regolarizzare sia stata programmata per concludersi entro 60 giorni dall’inizio della prestazione lavorativa.

Nota Ministero Lavoro n. 19570 del 16 novembre 2015

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.