CREDITI DA MODELLO 730: COMPENSABILI SENZA LIMITI.


Agenzia EntrateFonte: Agenzia delle Entrate

L’Agenzia delle Entrate con la Risoluzione n. 73/E del 4 agosto 2015, a seguito di alcuni quesiti avanzati, ritorna sulle modalità di compensazione in F24 dei crediti a favore dei sostituti d’imposta.

Nello specifico l’Amministrazione Finanziaria si sofferma sulla compensazione dei crediti scaturenti dai rimborsi a seguito delle operazioni di rimborso da modello 730 effettuate dai sostituti d’imposta, e della preclusione eventuale a tale compensazione qualora sussistano ruoli per importi scaduti superiori a 1.500,00€, così come previsto dall’art. 31 della Legge 78/2010.

L’Agenzia, nel richiamare la nuova normativa vigente da 2015 e disciplinata dall’articolo 15 del D.Lgs. 21 novembre 2014, n. 175, specifica che le compensazioni di crediti derivanti da rimborsi 730 non soggiacciono al divieto di compensazione in presenza di ruoli scaduti previsto dalla citata normativa.

Agenzia delle Entrate Risoluzione 73/E del 4 Agosto 2015.

 

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...