LIQUIDAZIONE DEI PATRIMONI E INTERVENTO DEL FONDO GARANZIA INPS.


Fonte: Inps

Con il messaggio 24 luglio 2015 n. 4968, l’Inps fornisce chiarimenti sull’ambito di operatività e tutela offerta dal Fondo di Garanzia in caso di apertura della procedura di liquidazione del patrimoni, così come introdotto dalla legge 27 gennaio 2012, n. 3, che all’art. 14-ter ha disciplinato appunto la “liquidazione del patrimonio”, prevista a favore dei debitori non assoggettabili alle ordinarie procedure concorsuali regolate dalla Legge Fallimentare, R.D. n. 267/1942 (fallimento, concordato preventivo, liquidazione coatta amministrativa, amministrazione straordinaria e ristrutturazione del debito).

Tale procedura è quindi ammessa per le persone fisiche che non svolgono attività di impresa (professionisti ed altri lavoratori autonomi), imprenditori commerciali (al di sotto delle soglie indicate nella Legge Fallimentare, art. 1), imprenditori agricoli e start up innovative.

Come chiarito dall’Istituto nel messaggio in esame, il presupposto oggettivo per l’apertura della procedura è il sovraindebitamento, consistente in una «situazione di perdurante squilibrio tra le obbligazioni assunte e il patrimonio prontamente liquidabile per farvi fronte, che determina la rilevante difficoltà ad adempiere alle proprie obbligazioni, ovvero la definitiva incapacità di adempierle regolarmente».

Messaggio Inps 4968 del 24 luglio 2015

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...