ESONERO CONTRIBUTIVO TRIENNALE L. 190/2014: IN ARRIVO CONTROLLI A TAPPETO.


IspezioniFonte: Ministero del Lavoro

Con Comunicato stampa del 17 giugno 2015, il Ministero del Lavoro ha dato il via a verifiche ispettive per identificare i casi di precostituzione irregolare delle condizioni per  beneficiare della decontribuzione previdenziale prevista dalla legge di Stabilità per le assunzioni a tempo indeterminato, grazie ad una predisposizione artificiosa delle condizioni richieste per poterne usufruire.

 A tal fine è stata inviata agli Uffici periferici una circolare (la nota prot. 9960 del 17 giugno 2015) in cui si ricorda che la legge di stabilità, al fine di promuovere forme di occupazione stabile, ha introdotto l’esonero triennale dal versamento dei contributi previdenziali a  carico dei datori di lavoro che attivano nuove assunzioni a tempo indeterminato, nel  corso del 2015, di lavoratori che, nei sei mesi precedenti, risultano privi di un rapporto di lavoro subordinato a tempo indeterminato.

La circolare, continua il comunicato, è stata inviata a seguito di segnalazioni relative a imprese committenti che disdettano contratti di appalto che interessano numerosi lavoratori i quali, trascorso un periodo di almeno sei mesi in cui continuano a prestare la medesima attività attraverso un contratto di  somministrazione, vengono assunti a tempo indeterminato da una terza impresa  appaltatrice, talvolta costituita appositamente, che può così godere dei benefici introdotti  dalla legge di stabilità e garantire al committente notevoli risparmi.

Per il Ministero del Lavoro, la fattispecie descritta è apparentemente non in contrasto con  la disciplina introdotta dal Legislatore ma evidenzia una condotta elusiva e viola i principi  contenuti nella stessa legge di stabilità che finalizza il beneficio della decontribuzione  previdenziale alla promozione di forme di occupazione stabile.

La Direzione Generale dell’Attività Ispettiva del Ministero, conclude la nota invitando le DIL  e le DTL ad avviare attività ispettive specifiche su tutto il territorio nazionale per individuare  queste condotte irregolari ed elusive che, si legge nel comunicato, possono presentare  anche profili di carattere penalistico da segnalare all’Autorità giudiziaria.

Ministero Lavoro Nota prot. 9960 del 17 giugno 2015

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...