BONUS 80 EURO E DISOCCUPATI: LE INDICAZIONI DELL’INPS.


BONUS 80 EUROFonte: Inps

Con il Messaggio n. 2946 del 29 aprile 2015, l’Inps ha fornito le proprie indicazioni inerenti la stabilizzazione del credito di imposta (c.d.bonus di 80 euro) così come disciplinato dall’articolo 1, commi da 12 a 15, della legge 190 del 23 dicembre 2014, n.190 (Legge di Stabilità 2015).

L’articolo 1, comma 12, della legge 190/2014 ha sostituito, infatti, il comma 1-bis dell’articolo 13 del testo unico delle imposte sui redditi, di cui al decreto del Presidente della Repubblica 22 dicembre 1986, n.917 prevedendo che il credito di imposta, cosiddetto “bonus”, di 80 euro,  citato in premessa, spetti dal periodo di imposta 2015. Pertanto la norma ha stabilizzato il credito che nel D.L. n.  66/2014, convertito dalla legge n. 89/2014, era previsto per il solo periodo di imposta 2014.

Con la circolare in esame vengono diffuse, in particolare, le indicazioni inerenti il riconoscimento del credito d’imposta nei confronti dei soggetti percettori di prestazioni  a sostegno del reddito che rientrano nell’ambito di applicazione della normativa in oggetto in quanto considerate redditi della stessa categoria di quelli sostituiti o perduti ai sensi dell’articolo 49 e 6 del T.U.I.R., (Circolare dell’Agenzia delle Entrate n.326/1997).

Per le tipologie di prestazioni a sostegno del reddito e le modalità di calcolo del credito, rinviando a quanto già chiarito con la circolare n.67/2014, viene precisato che, per le prestazioni per le quali il credito sarà determinato utilizzando il calcolo del reddito previsionale, si terrà conto  della durata  teorica della prestazione spettante all’assicurato non oltre il 31.12.2015 o altra data precedente se la scadenza è anteriore.

In considerazione, poi, delle novità introdotte dal Jobs Act (legge n. 183/2014) e dal d.lgs. n. 22 del 4 marzo 2015, ai fini del calcolo del bonus rileveranno le nuove prestazioni NASPI (indennità di disoccupazione per i lavoratori dipendenti) e  DIS-COLL (indennità di disoccupazione per i lavoratori parasubordinati).

Messaggio Inps del 29 aprile 2015 n. 2946

 

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...