INDENNITA’ DISOCCUPAZIONE AI COLLABORATORI (DIS-COLL): ISTRUZIONI OPERATIVE DALL’INPS.


inps6Fonte: Inps

Con la Circolare del 27 aprile 2015, n. 83, l’Inps fornisce i chiarimenti operativi relativamente alle istanze per la percezione della nuova indennità di  disoccupazione a favore dei collaboratori (Dis-Coll).

La circolare in esame viene rilasciata a seguito dell’emanazione del Decreto legislativo 4 marzo 2015, n. 22 pubblicato nella Gazzetta Ufficiale n. 54 del 6 marzo 2015, recante disposizioni per il riordino della normativa in materia di ammortizzatori sociali in caso di disoccupazione involontaria e di ricollocazione dei lavoratori disoccupati, che ha dettato, tra l’altro, nuove norme in materia di indennità di disoccupazione per i lavoratori con rapporto di collaborazione coordinata.

In particolare, l’art. 15 del richiamato decreto legislativo ha istituito, in via sperimentale per il 2015, in relazione agli eventi di disoccupazione verificatisi a decorrere dal 1° gennaio 2015 e sino al 31 dicembre 2015, una nuova indennità di disoccupazione mensile – denominata DIS-COLL – rivolta ai collaboratori coordinati e continuativi, anche a progetto e con esclusione degli amministratori e dei sindaci di società, che abbiano perduto involontariamente la propria occupazione. Per evento di disoccupazione si intende l’evento di cessazione dal lavoro che ha comportato lo stato di disoccupazione.

La Circolare affronta i seguenti punti:

  • Disciplina della indennità di disoccupazione DIS-COLL;
  • Destinatari;
  • Requisiti;
  • Base di calcolo e misura;
  • Durata della prestazione;
  • Presentazione della domanda e decorrenza della prestazione;
  • Condizionalità;
  • Nuova attività lavorativa;
  • Gestione del passaggio dalla indennità Una Tantum alla DIS-COLL;
  • Decadenza;
  • Finanziamento;
  • Regime fiscale;
  • Ricorsi;
  •  Istruzione operative per gli eventi di disoccupazione dell’anno 2013.

Circolare Inps del 27 aprile 2015, n. 83.

2 risposte a “INDENNITA’ DISOCCUPAZIONE AI COLLABORATORI (DIS-COLL): ISTRUZIONI OPERATIVE DALL’INPS.

  1. Buonasera,
    volevo chiedervi se secondo voi avendo avuto una contratto di lavoro autonomo occasionale (6000€ lordi) oltre ad avere un cocopro da più di 2 anni (prorogato 2 volte e ad oggi quasi in scadenza) viene meno il presupposto della monocommittenza?
    I due contratti sono con aziende diverse.

    Grazie
    Fabrizio

    • Salve Fabrizio.
      No, la monocommittenza è relativa ai contratti a progetto.
      Ricordiamo che le risposte di LaborTre non sono valide ai fini di prova o giuridici e non possono essere fatte valere quali risposte ufficiali.
      Lo staff LaborTre

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...