LAVORO NOTTURNO E USURANTE: ISTANZE DI RICONOSCIMENTO ENTRO IL 1 MARZO 2015


lavori usuranti1Fonte: Inps

L’Inps con il Messaggio n. 9963 del 30 dicembre 2014 detta le istruzioni operativa per la presentazione delle domande, entro il 1° marzo 2015, di riconoscimento dello svolgimento di lavori particolarmente faticosi e pesanti, di cui al decreto legislativo n. 67 del 2011, come modificato dalla legge n. 214 del 2011, e per i lavoratori che hanno maturato i requisiti agevolati per l’accesso al trattamento pensionistico dal 1° gennaio 2015 al 31 dicembre 2015.

Le domande di riconoscimento, da presentarsi nei termini sopra indicati, sono riferite a beneficio dei soggetti che perfezionano i prescritti requisiti nell’anno 2015.

Come già precisato dall’Istituto, la domanda intesa ad ottenere il riconoscimento dello svolgimento di lavori particolarmente faticosi e pesanti può essere presentata anche da lavoratori dipendenti delle Gestioni dipendenti privati e pubblici e che hanno svolto detti lavori e che raggiungono il diritto alla pensione di anzianità con il cumulo della contribuzione versata in una delle Gestioni Speciali dei lavoratori autonomi secondo le regole previste per dette Gestioni Speciali.

1. Lavoratori impegnati in mansioni particolarmente usuranti; lavoratori addetti alla cosiddetta “linea catena”; conducenti di veicoli adibiti a servizio pubblico di trasporto collettivo; lavoratori notturni anche turnisti occupati per un numero di giorni lavorativi pari o superiori a 78 all’anno.

PERIODO DI MATURAZIONE DEI REQUISITI dal 01.01.2015 al 31.12.2015
LAVORATORI DIPENDENTI LAVORATORI AUTONOMI
Anzianità contributiva Requisito anagrafico Quota (somma età e anzianità contributiva) Anzianità contributiva Requisito anagrafico Quota (somma età e anzianità contributiva)
almeno 35 anni minimo 61 e 3 mesi* 97,3* almeno 35 anni minimo 62 e 3 mesi* 98,3*

* Requisiti adeguati all’incremento della speranza di vita per effetto del decreto interministeriale 6 dicembre 2011, in attuazione dell’articolo 12 della legge n. 122 del 2010 e s.m.i. (vedi anche Msg. n. 20600 del 13.12.2012 – punto 3.2).

 2. Lavoratori notturni a turni occupati per un numero di giorni lavorativi da 64 a 71 all’anno.

PERIODO DI MATURAZIONE DEI REQUISITI dal 01.01.2015 al 31.12.2015
LAVORATORI DIPENDENTI LAVORATORI AUTONOMI
Anzianità contributiva Requisito anagrafico Quota (somma età e anzianità contributiva) Anzianità contributiva Requisito anagrafico Quota (somma età e anzianità contributiva)
almeno 35 anni minimo 63 e 3 mesi* 99,3* almeno 35 anni minimo 64 e 3 mesi* 100,3*

* Requisiti adeguati all’incremento della speranza di vita per effetto del decreto interministeriale 6 dicembre 2011, in attuazione dell’articolo 12 della legge n. 122 del 2010 e s.m.i. (vedi anche Msg. n. 20600 del 13.12.2012 – punto 3.2).

3. Lavoratori notturni a turni occupati per un numero di giorni lavorativi da 72 a 77 all’anno.

PERIODO DI MATURAZIONE DEI REQUISITI dal 01.01.2015 al 31.12.2015
LAVORATORI DIPENDENTI LAVORATORI AUTONOMI
Anzianità contributiva Requisito anagrafico Quota (somma età anagrafica e anzianità contributiva) Anzianità contributiva Requisito anagrafico Quota (somma età anagrafica e anzianità contributiva)
almeno 35 anni minimo 62 e 3 mesi* 98,3* almeno 35 anni minimo 63 e 3 mesi* 99,3*

* Requisiti adeguati all’incremento della speranza di vita per effetto del decreto interministeriale 6 dicembre 2011, in attuazione dell’articolo 12 della legge n. 122 del 2010 e s.m.i. (vedi anche Msg. n. 20600 del 13.12.2012 – punto 3.2).

La domanda di accesso al beneficio di cui all’art. 2, comma 1, del decreto legislativo n. 67 del 2011 deve essere presentata entro il 1° marzo del 2015 per coloro che perfezionano i requisiti dal 1° gennaio 2015 al 31 dicembre 2015.

Nel caso in cui la domanda venga presentata oltre i termini sopra individuati, e sempre che sia accertato il possesso dei requisiti prescritti, la decorrenza della pensione è differita secondo specifiche scansioni temporali.

Si sottolinea che la domanda deve riportare tutte le informazioni che sono considerate, per legge, condizioni necessarie ai fini della procedibilità dell’istanza.

In particolare l’interessato deve:

  1. indicare la volontà di avvalersi, per l’accesso al pensionamento, del beneficio in esame;
  2. specificare i periodi per i quali è stata svolta ciascuna delle attività considerate come particolarmente faticose e pesanti;
  3. in caso di lavoro notturno dovranno essere indicate anche il numero delle notti per ciascun anno.

Per i dipendenti della Gestione privata le domande e la relativa documentazione dovranno essere presentate alla competente struttura territoriale dell’Istituto (la modulistica è disponibile sul sito internet www.inps.it nella sezione moduli codice AP45).

Le domande degli iscritti alla Gestione dipendenti pubblici devono essere trasmesse esclusivamente in via telematica attraverso uno dei seguenti canali

  • – WEB – servizi telematici accessibili direttamente dal cittadino tramite PIN attraverso il portale dell’Istituto;
  • – Contact Center integrato – n.803164 (per chiamate gratuite da numeri fissi) o al n. 06164164 (per chiamate da telefoni cellulari con tariffazione a carico dell’utente);
  • – Patronati – attraverso i servizi telematici offerti dagli stessi.

Messaggio Inps n. 9963 del 30 dicembre 2014.

Visita anche

L3 RICERCA & SELEZIONE

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...