LAVORO NERO: LA MAXISANZIONE E ILLEGITTIMA.


CassazioneFonte: Corte Costituzionale.

Alla fine si è dovuta “scomodare” la Suprema Corte Costituzionale per dichiarare la illegittimità della Maxisanzione sul lavoro nero nei suoi valori forfettari.

La Corte Costituzionale, infatti,  con la propria sentenza dello scorso 13 novembre 2014, n. 254 ha dichiarato illegittimo, in quanto contrastante con l’art. 3 della Costituzione, l’art. 36-bis, comma 7, lett. a), del D.L. n. 223/2006, nella parte in cui stabilisce: “L’importo delle sanzioni civili connesse all’omesso versamento dei contributi e premi riferiti a ciascun lavoratore di cui al periodo precedente non può essere inferiore ad € 3.000, indipendentemente dalla durata della prestazione lavorativa accertata“.

Nello specifico, poiché le sanzioni civili connesse all’omesso versamento di contributi e premi hanno una funzione essenzialmente risarcitoria, essendo volte a quantificare, in via preventiva e forfettaria, il danno subito dall’ente previdenziale, la previsione di una soglia minima disancorata dalla durata della prestazione lavorativa accertata, dalla quale dipende l’entità dell’inadempimento contributivo e del relativo danno, è irragionevole.

La Corte ha, inoltre, ritenuto non fondata la questione di illegittimità costituzionale dell’art. 29, comma 2, del D.Lgs. n. 276/2003, prima delle modifiche apportate dal D.L. n. 5/2012, che ricomprendeva nell’oggetto dell’obbligazione solidale gravante sul committente in caso di appalto anche le sanzioni civili connesse all’inadempimento contributivo dell’appaltatore-datore di lavoro.

Visita anche

L3 RICERCA & SELEZIONE

Una risposta a “LAVORO NERO: LA MAXISANZIONE E ILLEGITTIMA.

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...