TRASFORMAZIONE DEL RAPPORTO DI LAVORO DA TEMPO PIENO A PART-TIME: SEMPRE NECESSARIO IL CONSENSO DEL LAVORATORE.


Cassazione2

Fonte: Corte di Cassazione.

La Corte di Cassazione, con Sentenza del 14 luglio 2014 n. 16089, ha stabilito che la trasformazione di un contratto di lavoro da tempo pieno a tempo parziale, necessita del consenso del lavoratore e ciò indipendentemente dall’esistenza di un accordo collettivo applicabile che ammetta la riduzione dell’orario di lavoro.

Nel caso in esame una ditta di pulizie, subentrata in un contratto di appalto, ha ridotto l’originale orario di lavoro dei dipendenti esclusivamente sulla base di un accordo aziendale. Tale condotta è stata giudicata dalla Suprema Corte oltremodo illecita. I giudici hanno ritenuto infatti che:

  • in mancanza di un preciso accordo con i lavoratori, un accordo collettivo non può incidere su diritti già acquisiti dagli stessi;
  • la modifica dell’orario di lavoro è consentita solamente con il consenso del lavoratore;
  • il C.C.N.L. prevede l’obbligo, per l’appaltatore subentrante, di mantenere inalterate le condizioni di lavoro dei lavoratori in forza;

Per tali motivi, la Corte ha accolto il ricorso dei lavoratori, condannando il datore di lavoro a ripristinare i contratti di lavoro nel loro stato originario.

 

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...