BONUS IRPEF: L’APPROFONDIMENTO DELLA FONDAZIONE STUDI


Fondazione studi cdl

Fonte: Fondazione Studi Consulenti del Lavoro.

L’articolo 1 del Decreto Legge 24 aprile 2014 n. 66 ha riconosciuto un credito fiscale per lavoratori dipendenti e assimilati “al fine di ridurre nell’immediato la pressione fiscale e contributiva sul lavoro e nella prospettiva di una complessiva revisione del prelievo finalizzata alla riduzione strutturale del cuneo fiscale, finanziata con una riduzione e riqualificazione strutturale e selettiva della spesa pubblica”. Per beneficiare del credito devono essere soddisfatti alcuni requisiti>:

  • aver intrattenuto, anche solo in parte, durante l’anno 2014 un rapporto di lavoro dipendente o un altro lavoro il cui reddito prodotto sia riconducibile ad uno di quelli assimilati al lavoro dipendente;

  • sussistenza di un residuo di imposta Irpef dopo aver scomputato le sole detrazioni specifiche per la produzione del reddito da lavoro;

  • titolarità di un reddito di lavoro dipendente o assimilato che concorre a determinare un reddito complessivo comunque non superiore a 26.000 euro percepito nel corso del 2014;

Con riferimento al terzo requisito, per reddito complessivo, si intende quello calcolato sommando tutte le categorie di reddito indicate nell’articolo 6 del TUIR (esclusi quelli soggetti a tassazione separata), al netto dei contributi previdenziali obbligatori. Sono esclusi i redditi professionali e prodotti da partita Iva in forma autonoma o di impresa, nonché i titolari di reddito non tassabile.

Il credito di imposta viene riconosciuto in un ammontare fisso di euro 640 per i redditi fino a 24.000 euro e in un’ammontare decrescente per i redditi compresi tra 24 mila e 26.000 euro, il quale va ad azzerarsi al superamento della soglia dei 26.000 euro.

Il credito di imposta viene riconosciuto automaticamente dal sostituto d’imposta il quale anticipa le somme per conto dell’Amministrazione e le recupera mediante una corrispondente riduazione delle ritenute fiscali del mese, ed in caso di incapienza, sui contributi previdenziali dovuti all’Inps.

Circolare Fondazione Studi del 5 maggio 2014 n. 11

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...