CONTRIBUTO SOLIDARIETA’ SULLE PENSIONI: DEFINITE LE MODALITA’ DI RESTITUZIONE DOPO LA SENTENZA DI ILLEGITTIMITA’.


finanziamenti2Fonte: Inps

L’articolo 18, comma 22-bis, della legge 15 luglio 2011 , n. 111 di conversione, con modificazioni, del decreto-legge 6 luglio 2011, n. 98 recante disposizioni urgenti per la stabilizzazione Finanziaria (GU n. 164 del 16-7-2011 ), come modificato dall’articolo 24, comma 31-bis, del decreto-legge 6 dicembre 2011, n. 201 (Disposizioni urgenti per la crescita, l’equità e il consolidamento dei conti pubblici), convertito, con modificazioni, dalla legge 22 dicembre 2011, n.214.  ha istituito a decorrere dal 1° agosto 2011 e fino al 31 dicembre 2014, un contributo di perequazione sui trattamenti pensionistici corrisposti da enti gestori di forme di previdenza obbligatorie, i cui importi risultino complessivamente superiori a 90.000 euro lordi annui.

Con la sentenza n 116/2013 la Corte Costituzionale ha dichiarato l’illegittimità della disposizione in argomento.

 L’ Inps con il messaggio n. 11243 del 11 luglio 2013, descrive le modalità di rideterminazione degli importi di pensione e le modalità di restituzione del contributo trattenuto per l’anno 2013.

Con successivo messaggio saranno comunicate le modalità di restituzione delle trattenute operate a titolo di contributo di perequazione per gli anni 2011 e 2012.

Messaggio Inps n. 11243 del 11 luglio 2013

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.