AGENZIA ENTRATE: NUOVE INDICAZIONI SULLA TASSAZIONE DEI FONDI PREVIDENZA COMPLEMENTARE.


Fonte: Agenzia delle Entrate.

Gli iscritti ad enti di previdenza complementare prima del 29 aprile 1993, data di entrata in vigore del DLgs. 21 aprile 1993 n. 124 (con il quale è stata introdotta la prima disciplina organica della previdenza complementare), hanno diritto al rimborso delle maggiori imposte pagate sui rendimenti finanziari maturati fino al 31 dicembre 2000, che sono stati tassati come redditi di lavoro dipendente (ancorché separatamente, con l’aliquota del TFR) invece che come redditi di capitale con l’applicazione della ritenuta d’imposta del 12,50%.

È quanto chiarito dall’Agenzia delle Entrate con la risoluzione n. 102 del 26 novembre 2012, che ritorna sulla tassazione delle prestazioni di previdenza complementare, erogate sotto forma di capitale, nei confronti dei “vecchi iscritti ai vecchi fondi”, al fine di recepire la sentenza della Cassazione, a Sezioni Unite, del 22 giugno 2011 n. 13642.

Risoluzione Agenzia delle Entrate n. 102 del 26 novembre 2012.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.